Riccardo Bianchini, Alessandro Cipriani – Il Suono Virtuale


Suono VirtualeTitolo: Il suono virtuale
Autori: Riccardo Bianchini, Alessandro Cipriani
Editore: ConTempo
Anno: 1998
Pagine: 603
Allegato: CD-Rom

Il Suono Virtuale di Bianchini e Cipriani può essere considerato, insieme a The Csound Book di Richard Boulanger, il testo di riferimento per coloro interessati alla computer music e all’utilizzo di Csound, il software sviluppato da Barry Vercoe, nonché l’ultimo, in ordine di tempo, della famiglia dei Music N. Disponibile anche in lingua inglese con il titolo di The Virtual Sound, questo libro può essere considerato un vero e proprio corso di apprendimento per Csound che parte da questioni basilari rivolte anche a coloro che non hanno mai utilizzato linguaggi specifici per la sintesi dei suoni e la loro manipolazione, in tempo differito o in tempo reale per esecuzioni dal vivo. Successivamente ad una prima parte introduttiva, il libro si addentra in questioni più complesse che mostrano, con completezza, le potenzialità professionali di un software che, ricordiamo, è tutt’oggi uno strumento informatico molto potente oltre che disponibile in maniera gratuita, scaricabile per questo sul sito ufficiale www.csounds.com

La prima sezione del libro, come dicevamo, è dedicata alla presentazione delle funzioni basilari del software: il modo in cui lavora nei diversi ambienti operativi, la corretta sintassi del codice, l’uso delle variabili, la scrittura di un file orchestra o di partitura e molto ancora.

La parte più interessante, per gli utenti che già conoscono il programma, è quella successiva in cui, attraverso i diversi capitoli, si descrive la realizzazione con Csound delle diverse tecniche di sintesi (Additiva, Sottrattiva, FM, Granulare, Modulazione d’Ampiezza e ad Anello, etc.), la spazializzazione del suono (Stereo, 3D, Surround 5.1, quadrifonia, ottofonia), la realizzazione di particolare tecniche o effetti (vibrato, tremolo, Chorus, Flanger, riverberi, eco, etc.), poi l’uso del MIDI e l’applicazione di Csound in tempo reale, l’elaborazione e l’importazione di suoni esterni, fino ad arrivare a questioni strettamente relative alla matematica e alla trigonometria, con un capitolo dedicato perfino alla corretta scrittura e lettura dei diagrammi di flusso.

Su un piano generale, il testo di Bianchini e Cipriani, anche per la sua chiara esposizione, può essere considerato come un’ottima introduzione a questioni strettamente generali che concernono l’audio digitale.

All’interno del testo “ufficiale”, sono presenti una serie di letture di approfondimento. La prima è quella di Nicola Bernardini, dedicata all’uso di Csound in ambiente Linux. Poi troviamo una lettura di Riccardo Bianchini sulla possibilità di generare partiture per Csound utilizzando altri software o linguaggi. La lettura di James Dashow (che ha scritto anche la prefazione del libro) affronta la questione della sintesi additiva controllata da Diadi. Poi segnaliamo la lettura di Agostino Di Scipio (Sintesi del suono mediante iterazione di funzioni nonlinerari) e quella di Eugenio Giordani dedicata alla sintesi granulare. Chiudono il libro due letture entrambe molto interessanti: quella di Maurizio Giri sull’integrazione tra Csound e Max/Msp e di Gabriel Maldonado su DirectCsound e l’uso di Virtual Midi Control Interface (VMCI).

Nelle ultime pagine del libro anche alcune utilità: la lista degli opcode con relativa sintassi, una schematizzazione con i più comuni messaggi di errore e una raccolta di siti internet, generalisti e specifici per Csound.

Nell’edizione del 2003 (riveduta e ampliata) è presente anche un CD-rom che contiene alcune utilità presentate anche all’interno del libro, una piccola sezione dedicata alla lettura di Maurizio Giri e la raccolta dei listati presentati all’interno del volume. In verità va detto che l’allegato multimediale appare piuttosto scarno, soprattutto se lo si raffronta agli allegati presentati in The Csound Book. In compenso sul sito <a href=”http://www.virtual-sound.com” target=”blank”>www.virtual-sound.com</a> è possibile scaricare una <a href=”http://www.ctbk.org/virtualsound/demo/IlSuonoVirtuale.zip” target=”blank”>demo del libro</a> di 168 pagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *